Metro 2033, il romanzo Open Source

dicembre 4, 2011 — 1 commento

Riprendendo un articolo apparso oggi su “Il sole 24 Ore”, volevo portare alla vostra attenzione un caso molto interessante, quello del romanzo best-seller Metro 2033, divenuto recentemente anche gioco per PC e Console. Il romanzo, ambientato in uno scenario post-apocalittico, narra la storia di Artyom, l’eroe che dovrà salvare la sua città natale (Mosca) da una pericolosa minaccia..

La trama del libro, che ha venduto nel mondo centinaia di migliaia di copie, non è però l’unica cosa che ha destato il mio interesse. Dovete sapere infatti che Dmitry Glukhovsky – ideatore del romanzo – vedendosi rifiutare la pubblicazione del libro da dieci editori, decise, all’età di 23 anni, di pubblicare la storia online e a puntate, interagendo con i lettori e arricchendolo grazie ai loro suggerimenti. In questo modo, grazie all’esperimento di Glukhovsky, è nato il primo romanzo “Open Source”, migliorato e perfezionato costantemente grazie al contributo dei fans e dei lettori.

Dopo il successo di Metro 2033, e sempre più convinto dell’efficacia della co-creation, lo scrittore di Mosca ha fondato una casa editrice che vuole rappresentare un punto di riferimento per tutti gli scrittori-ospiti che vogliano ambientare le loro storie nell’universo del romanzo originale. L’intuizione pare aver avuto grande successo, perché la casa editrice  di Glukhovsky ha già pubblicato più di venti romanzi. Anche una casa editrice italiana – Multiplayer Edizioni, di Andrea Pucci – ha colto questo trend, dichiarando di voler pubblicare nei prossimi mesi cinque uscite editoriali riguardanti Metro 2033.

Glukhovsky, con il successo del “suo” romanzo, ha dimostrato ancora una volta quanto possano essere potenti ed efficaci i meccanismi di co-creation, ma soprattutto – cosa ben più rivoluzionaria – che il modello Open Source può essere applicato con successo anche in ambiti molto diversi da quelli classici.

A presto,

Massimiliano

Annunci

Trackback e pingback:

  1. In arrivo la “Cola Open Source” « The Big Cloud Project - dicembre 13, 2011

    […] solamente quando si fa riferimento al mondo dei software. Come però abbiamo già visto nel caso di Metro 2033 però, settori e ambiti sempre più diversi da quello dello sviluppo di applicazioni e sistemi […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...